Altro

Cana Rum Bar al The Doheny: bevande fruttate biologiche

Cana Rum Bar al The Doheny: bevande fruttate biologiche


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

  1. Casa
  2. Bevanda

23 giugno 2013

Di

Bevande fruttate biologiche

Di solito non sono un grande fan dei cocktail fruttati, ma questo posto usa succhi biologici freschi e fa la differenza! Hanno anche una vasta selezione di sigari, il che è un po' strano ma decisamente interessante. La selezione di rum è varia da tutto il mondo ed è divertente da provare in nuove bevande.


Riscoprire la Mamajuana, la bevanda leggendaria della Repubblica Dominicana

I rum speziati caraibici sono particolarmente esotici e non c'è quasi un bar in America dove puoi ordinare un "Captain and Coke", per esempio. Ma c'è una varietà unica di rum speziato caraibico di cui potresti non aver sentito parlare, anche se le sue origini risalgono a più di 800 anni: Mamajuana.

Come originariamente prodotto dai nativi Taino, il mamajuana (o Mama Juana) veniva preparato come un tè con un mix di erbe, corteccia d'albero e, se le leggende sono vere, le parti intime di una tartaruga.

Quest'ultimo è importante perché nel corso della sua lunga storia, la mamajuana è stata propagandata come afrodisiaco (il suo soprannome locale è "il creatore di bambini") e per le sue qualità medicinali, come una migliore digestione e circolazione sanguigna.

La ricetta della mamajuana è sopravvissuta anche molto tempo dopo la scomparsa del Taino dai Caraibi, decimata prima dai rivali Arawak e poi dalla schiavitù e dalle malattie portate dagli europei. Quest'ultimo ha aggiunto liquori e vino rosso alla ricetta e ha dato alla miscela il suo nome moderno (che deriva da un soprannome per il tipo di bottiglia tozza e rivestita di vimini in cui era tradizionalmente conservata la bevanda).

Oggi la mamajuana è considerata la bevanda nazionale della Repubblica Dominicana, anche se fino a poco tempo fa era più probabile trovarla servita in un bar locale che in una località balneare caraibica.

Mamajuana ha anche resistito come una varietà del &ldquobush rum&rdquo che si trova in tutti i Caraibi, specialmente sulle isole con una forte influenza latina.

Ad esempio, a St. Croix, che ha forti legami culturali con Porto Rico, i turisti possono affollarsi al Mount Pellier Domino Club per dare da mangiare birra a buon mercato ai maiali residenti, ma i visitatori più esperti sanno che l'attrazione superiore è sorseggiare la mamajuana fatta in casa del proprietario Norma George.

Mai fatto esattamente allo stesso modo due volte, il mamajuana conserva la sua aria di mistero, ma negli ultimi anni ha anche iniziato a comparire sugli scaffali dei negozi di liquori, con versioni un po' più raffinate prodotte con marchi come Candela e Kalembu.

Candela mamajuana, disponibile nella Repubblica Dominicana e in più di una mezza dozzina di stati degli Stati Uniti, è commercializzata come prodotto premium: una bottiglia da 750 miglia viene venduta per $ 25- $ 35.

Alejandro Russo, fondatore e CEO di Candela, afferma che lo spirito inizia con rum dominicano invecchiato distillato direttamente dal succo di canna da zucchero. Successivamente vengono aggiunte spezie e miele biologico, e la miscela viene quindi nuovamente invecchiata in botti di rovere bianco americano.

L'elenco completo degli ingredienti per Candela (il nome allude all'idioma spagnolo per &ldquosexy&rdquo o &ldquotoo hot to handle&rdquo) è un segreto &mdash ma stai tranquillo, la tartaruga non è un ingrediente nel mix.

Manca anche il vino rosso tradizionalmente usato nella mamajuana, ma Candela include le principali erbe tradizionali usate dai Taino, tra cui Bohuco Pega Palo, Clavo Dulce, Anamú, Palo Brazil e Maguey foglie.

"Tutto è autentico e naturale come puoi trovare", ha detto Russo.

Mamajuana può essere sorseggiato liscio, con ghiaccio o utilizzato nei cocktail. Bevitori diversi sperimenteranno note aromatiche diverse, ma ho scoperto che la mamajuana di Candela ha un gusto che ricorda la birra alla radice o la birra di betulla e &mdash imbottigliato a 60 prove &mdash una finitura liscia.

I baristi dei resort nella Repubblica Dominicana hanno usato la mamajuana al posto del rum per fare mojito, Pina colada e daiquiri, ad esempio, e il bar Cuprum Miami del South Beach Beach Plaza Hotel usa Candela come base per una variazione del cocktail Negroni.

Lo stesso Russo preferisce un mamajuana Old Fashioned.

"Anche se le persone nella Repubblica Dominicana lo bevono spesso per le sue proprietà medicinali, ci concentriamo sui suoi aspetti di mixology", ha detto.

Come molte persone, Russo, originario del Cile, non della Repubblica Dominicana, ha incontrato per la prima volta la mamajuana in vacanza.

"Ero al Bavaro Palace di Punta Cana e tutti bevevano questa roba", ricordò. &ldquoHo incontrato un bel gruppo di amici al bar della piscina e si è rivelata una notte selvaggia. Il giorno dopo sono andato dal barista e gli ho chiesto: &lsquoCos'era?&rsquo E lui ha flesso il braccio e mi ha detto: &lsquoQuesto è &lsquoViagra dominicano&rsquo&rdquo

Agganciato, Russo cercò invano la mamajuana da portare a casa dal suo viaggio, & ldquo ma l'ho trovata solo in forma fai da te & mdash bottiglie piene di erbe ma richiedendo agli acquirenti di aggiungere i propri liquori, vino e dolcificante. Nonostante non avesse esperienza nel settore degli alcolici, se ne andò determinato a portare la sua nuova bevanda preferita a un pubblico più ampio.

"Ho adorato il gusto, come mi ha fatto sentire, ed è molto bello culturalmente", ha detto Russo. &ldquoMamajuana sta alla Repubblica Dominicana come la tequila sta al Messico. I latini hanno una certa &lsquospezia&rsquo e Candela incarna davvero la cultura latina.&rdquo

Cocktail Mamajuana di Candela

Sugar Daddy, il domenicano antiquato

Guarnire con twist d'arancia

Mijita, il sexy mojito

Pestare il tutto, guarnire con acqua gassata.

30 g di sciroppo semplice infuso di jalape e ntildeo

Nota a piè di pagina: Mamajuana è sempre stato un tipo di bevanda fai-da-te, quindi sentiti libero di aggiungere del vino rosso a Candela mamajuana se vuoi provare il sapore più tradizionale di quella che alcuni hanno chiamato "sangria dominicana".


Due ricette di bevande tropicali

Dopo aver trascorso uno dei pomeriggi della nostra vacanza tropicale in Costa Rica in una lezione di degustazione di vini — anche se una lezione di degustazione di vini in una hall aperta con vista sulla spiaggia — potresti pensare che abbiamo finito di migliorare noi stessi. Ma no! Non appena io e mia cognata abbiamo saputo che il nostro resort offriva anche un corso di Mixology, ci siamo immediatamente iscritti noi stessi e i nostri mariti. Sicuramente mia madre non avrebbe guardato i suoi nipoti mentre continuavamo a studiare.

Quando siamo arrivati ​​alla lezione di Mixology nella stessa bellissima hall in cui si era riunita la nostra lezione di degustazione di vini, abbiamo appreso dal nostro istruttore, uno dei baristi del resort, che avremmo preparato due cocktail speciali, un mojito ai mirtilli rossi e un cocktail chiamato a congrejo, fare con uno spirito costaricano locale, guaro. Davanti a noi c'erano tutti gli ingredienti di cui avremmo avuto bisogno più un grosso bastone di bambù per pestare, un jigger per misurare e un bastoncino per frullare. Gli strumenti del mestiere, se vuoi! Mi sono sentito abbastanza professionale.

Abbiamo iniziato con il mojito ai mirtilli rossi. All'inizio può sembrare strano, ma non dimenticare che mirtillo rosso e lime sono una combinazione classica. Questa svolta fruttata sul mojito era in realtà piuttosto deliziosa e non troppo dolce. Per iniziare, mettiamo da 8 a 10 foglie di menta, 1/2 oncia. sciroppo semplice e 1 oncia. di succo di lime appena spremuto in un bicchiere. Successivamente abbiamo usato i nostri pesanti bastoncini di bambù per confondere la menta. Perché il bambù? Beh, ha una bella punta smussata e non è verniciato o laccato in alcun modo. Sicuramente non vuoi confondere eccessivamente la menta, che può portare a un sapore amaro o erbaceo. Basta dare qualche giro al pestello finché le foglie non sono ammaccate, non sminuzzate, e senti l'odore della menta.

A questa miscela, abbiamo aggiunto 1 1/2 oncia. di Flor de Cana, un rum nicaraguense che mi dicono sia molto rico. Come passaggio finale, abbiamo riempito i nostri bicchieri di ghiaccio e abbiamo completato il tutto con una spruzzata di succo di mirtillo rosso. Nell'interesse della ricerca, abbiamo bevuto tutti l'intera cosa. Quindi, se il mio rapporto sul prossimo drink sembra meno preciso, tieni presente che a quel punto ero un mojito.

Il nostro secondo drink, il congrejo, era un locale preferito. Come ho detto, per questa bevanda abbiamo utilizzato il Cacique Guaro, uno spirito costaricano a base di succo di canna da zucchero. (Cacique, che è il nome commerciale della bevanda, significa un capo nativo. Guaro è in realtà il nome del liquore. Ero confuso da questo.) Il liquore nazionale del Costa Rica, Cacique Guaro ha un sapore forte e leggermente dolce. Mentre la maggior parte delle persone lo mescola con succo di frutta o soda, alcuni Ticos (il soprannome per i costaricani) lo fanno semplicemente. Un ragazzo costaricano che ho incontrato ha detto che quando sei in un bar in Costa Rica — e ogni singolo villaggio in Costa Rica, non importa quanto piccolo, ha un bar —, bevi una birra e poi fai un bicchierino di Cacique e così fino a notte fonda. A uno dei partecipanti alla nostra classe, che ha commesso l'errore di chiedere che sapore avesse il Cacique, è stato immediatamente versato un bicchierino e preso in giro per scolarlo.

Per fare il congrejo, abbiamo mescolato 1/2 oncia. sciroppo semplice, 1/2 oncia. succo di lime appena spremuto, 1 oncia. liquore al frutto della passione, 1 oncia. purea di frutto della passione e 1 1/2 oz. Cacique in uno shaker. Abbiamo quindi riempito lo shaker di ghiaccio e agitato il tutto. Per finire, abbiamo versato l'intero contenuto dello shaker compreso il ghiaccio in un bicchiere da cocktail. Il risultato è stato una bevanda all'arancia bella e brillante che tutti noi pensavamo fosse un po' troppo dolce. Voglio dire, ho ancora finito il mio e tutto il resto. Ma mi è piaciuto di più il mojito ai mirtilli rossi.

La cosa migliore della lezione di Mixology è stata conoscere Cacique Guaro. Adoro ordinare birre e liquori locali quando viaggio. (Mio fratello ha ordinato un bel po' di Imperial, la birra locale del Costa Rica, durante il nostro viaggio.) Quella sera a cena, avendo deciso che due cocktail all'inizio della giornata non erano sufficienti, ho ordinato un Guaro Sour e ho impressionato il cameriere con il mio familiarità con Cacique. Un esperto dopo una sola lezione!


I migliori bar con bevande tropicali a Los Angeles

Situato nel cuore di Santa Monica, questo bar alla moda si trova vicino alla 3rd Street Promenade e all'area della spiaggia, dove turisti e residenti possono fare acquisti durante il giorno e poi visitare la Copa per una bevanda fresca e rilassante a scelta. Copa D’Oro serve bevande tropicali tradizionali e personalizzate create con una miscela di frutta biologica miscelata con un infuso di spezie, creando una miscela unica di frutta e gustosi aromi di erbe. Alcuni drink popolari includono la versione eclettica di classici mix tropicali, come il Mojito e il Margarita, indicati come Tommy's Margarita. Un altro pezzo forte è il Caribbean Collins, fatto con frutto della passione, lime, rum scuro e birra allo zenzero. Oppure prova il loro Melon Patch (nella foto), a base di vodka, st germain, anguria fresca, coriandolo, succo di lime e sciroppo semplice.

Entra nel mondo della Polinesia con oltre 75 bevande tropicali a tema isolano tra cui scegliere. Alcune delle scelte uniche includono l'originale Mai Tai di Trader Vic e una varietà di bevande al gusto di frutta. Su una nota di origini, il Mai Tai è stato originariamente creato da Trader Vic, guadagnandosi il titolo di Re del Mai Tai. L'atmosfera festosa e l'arredamento colorato portano il bagliore in questo famoso bar con una serie di articoli speciali e un menu completo di bevande tropicali disponibile durante l'happy hour, che è tra le 16:00 e le 19:00 dal lunedì al venerdì.

Quando cerchi un bar da goderti all'arrivo al LAX, il Purple Orchid Tiki Lounge offre un luogo rilassante dove rilassarsi e godersi l'attesa. Situato vicino all'area di Los Angeles, questo lounge è un luogo caratteristico dove i clienti possono provare bevande tropicali con una spruzzata di cultura Tiki. I clienti spesso indossano cappelli da festa e il personale è rilassato e cordiale. Questo rifugio alla moda ha un arredamento modesto dove i clienti possono rilassarsi mentre si godono una Piña Colada o un Mai Tai sugli scogli su misura. È uno dei pochi bar situati vicino all'area dell'aeroporto dove le persone possono fermarsi e fuggire verso le isole per un'esperienza piacevole e memorabile appena prima di guidare all'aeroporto per un volo fuori città.

Tiki No è ​​uno dei tiki bar di specialità di Los Angeles, completo di vivaci arredi dell'isola tra cui torce fiammeggianti e un tetto di paglia per creare un ambiente delle Isole del Pacifico, visivamente parlando. I baristi sono pronti a servire con ingredienti di prima qualità, inclusi succhi di frutta fresca e bevande tropicali che sono la firma del popolare ritrovo. Oltre a Mai Tais e Pina Colada, una delle altre specialità elencate nel menu include la gustosa versione del Coconut Mojito, preparato con acqua di cocco fresca, succo di lime fresco, rum al cocco e menta fresca. Un'altra bevanda popolare si chiama Chief Lapu Lapu, fatta con limone fresco, frutto della passione, succo d'arancia, rum di cocco e succo di lime fresco.

Situato nel cuore del centro di Los Angeles, il Caña Rum Bar si trova convenientemente vicino alle emozionanti attrazioni turistiche e al centro commerciale di LA Live. Una visita a questo bar ti farà conoscere i ricchi sapori delle bevande tropicali che danno il tono per un momento della giornata pieno dell'atmosfera delle isole del Pacifico. La ricetta del bar del rub per un Pacific Mai Tai parla da sé, con questa bevanda particolare che è un popolare oggetto da bar richiesto dai clienti abituali. Questo locale è completo di un bar completo, un abbonamento annuale, eventi di degustazione di rum e altro ancora per i clienti.


Unisciti a Vizcaya VXOP per A Celebration of the Cocktail il 18 maggio

Non è un segreto che i cocktail siano tornati in voga, se mai sono davvero usciti. Il rum Vizcaya VXOP sarà tra i distillatori di livello mondiale che contribuiscono a celebrare sia l'arte che la scienza del cocktail, durante un festival di cinque giorni a Manhattan.

Presentato in parte fete, in parte festival, in parte conferenza e in parte cocktail party, il Manhattan Cocktail Classic offre un'esperienza davvero unica per gli intenditori di liquori di alta qualità. Questo evento promette di essere sia divertente che educativo, con una varietà di attività che si svolgono in luoghi in tutta l'area metropolitana di New York, tra cui la Biblioteca pubblica di New York, l'Astor Center e il Chelsea Piers.

Quindi cosa può aspettarsi il curioso amante dei cocktail dal Manhattan Cocktail Classic? Niente di meno che una stravaganza. Ci saranno un gala di apertura, feste sul tetto, crociere al tramonto, numerosi seminari, degustazioni e molte opportunità per socializzare con i migliori baristi e distillatori del mondo, così come altri appassionati di cocktail.

Vizcaya VXOP, il rum da sorseggiare per eccellenza, ti invita a partecipare a un evento molto speciale, che si tiene l'ultimo giorno del Cocktail Classic. “From ‘Grass to Glass’ – The Rum Experience” si svolgerà martedì 18 maggio, alle 19:00. Tenuto in The Study at Astor Center, questo seminario informativo e illuminante sarà ospitato dall'eminente esperto di rum Ian Burrell, che è uno dei migliori mixologist del Regno Unito e l'unico ambasciatore globale del rum al mondo. Ian ti guiderà attraverso una degustazione di rum di qualità superiore, tra cui Vizcaya VXOP, e cocktail che incorporano questo spirito nobile, mentre ti racconterà storie di avventure legate al rum da tutto il mondo.

Questo esclusivo sguardo all'affascinante cultura del rum è limitato a soli 26 ospiti, quindi non esitare. Unisciti a Ian Burrell e Vizcaya VXOP al Manhattan Cocktail Classic, la prima celebrazione in tutta la città che rende omaggio alla cultura, al patrimonio e all'artigianato del cocktail. Saluti!


I migliori cocktail estivi: 27 ricette facili da provare in questa stagione

Ma quando arriva l'alto calore del solstizio, anche io faccio spazio a qualcosa di ghiacciato e possibilmente tiki. Inoltre, niente rende un barbecue estivo più divertente di un paio di nuovi fantastici cocktail. Ovviamente ciò che versi (o mescoli, in questo caso) dipende da cosa servi. Quindi ecco 27 ​​intrugli, da diversi intenditori di cocktail raffinati, che ti serviranno bene in questa stagione.

“Parce Rum si ispira al bel tempo della Colombia e alla calda ospitalità del popolo colombiano. "Parce" è anche una parola casuale per i buoni amici in Colombia, quindi è giusto creare un cocktail ispirato al mai tai usando il Rum. È una bevanda che celebra l'amicizia e le calde giornate estive. È facile da preparare, rinfrescante di sicuro e facile da bere senza sforzo.” —Shawn Chen, direttore delle bevande

ingredienti:

1 oncia. Rum bianco Flor de Cana

.50 once. Liquore allo zenzero Domaine De Canton

.50 once. succo d'ananas fresco

Metodo: Costruire in latta tremante. Aggiungere tutti gli ingredienti nella latta d'argento. Agitare e filtrare su un bicchiere pera diver riempito di ghiaccio tritato. Guarnire con 2 fette di ananas, fiori di orchidea e spiedino da cocktail.

“Il ginger snap è una bevanda incredibilmente semplice ma forte. I prodotti botanici dell'aviazione suonano molto bene sia con il vermouth che con le note di zenzero croccanti di Canton. Una piccola quantità di Combier aiuta ad asciugare e bilanciare il cocktail, rendendolo il bevitore estivo ideale. —Brett Esler, barista

ingredienti:

1 oncia. Liquore allo zenzero Domaine de Canton

1 cucchiaio da bar Combier liquore all'arancia

Metodo: Aggiungere tutti gli ingredienti in un mixing glass e mescolare per circa 20 secondi o fino a quando non si sarà raffreddato adeguatamente. Filtrare in un bicchiere old fashioned sopra 1 grande cubetto di ghiaccio espresso e posizionare la scorza di limone come guarnizione prima di servire.

“Il nostro s hiso b ourbon è un cocktail al bourbon leggero e rinfrescante, perfetto da sorseggiare in una calda giornata estiva. Il succo di lime fresco e lo sciroppo di shiso aggiungono un piacevole equilibrio citrico al bourbon". —Michael Noah, direttore del bar

ingredienti:

2 once. Buffalo Trace Bourbon

0,75 once. shiso - sciroppo semplice inzuppato

Metodo: Per lo sciroppo semplice inzuppato di Shiso, prepara prima uno sciroppo semplice normale. Al termine, togliere dal fuoco e aggiungere una manciata di foglie di shiso. Lasciare riposare per 10-15 minuti per raffreddare. Per costruire, riempi un bicchiere con ghiaccio tritato e aggiungi una spruzzata di soda club. Guarnire con una foglia di shiso.

“È come una dama bianca truccata o un pisco sour! Luminoso, floreale, schiumoso e rinfrescante. Il fumo e le rose sono la base, che deriva dal cordiale alla rosa mezcal, con il cetriolo rinfrescante che sale sempre di più mentre sorseggi, rendendolo la bevanda perfetta per l'estate. Ted Kilpatrick, direttore delle bevande

ingredienti:

2 trattini Bitter di Peychaud

Metodo: Agitare con ghiaccio. Quindi agitare senza ghiaccio. Filtrare finemente in un doppio bicchiere old fashioned (DOF). Guarnire con cubetti di ghiaccio al cetriolo.

“Il carattere floreale e la relativa morbidezza di Hendrick's temperano i bordi più duri della tequila. La tequila e il cetriolo, a loro volta, creano un sapore che ricorda più di ogni altra cosa l'anguria. Per chiunque abbia rinunciato a gin o tequila dopo il primo anno di college, forse è il momento di riprovare". —Sam Ehrlich, wine director della Blue Ribbon e William Haugh, barista della Blue Ribbon Brasserie

ingredienti:

Metodo: Assemblare tutti gli ingredienti nello shaker e aggiungere il ghiaccio. Agitare bene e servire direttamente, ben filtrato, in una coupé. Guarnire con una fetta di cetriolo. (Per un effetto aromatico completo e il colore verde più intenso, assicurati di spremere i cetrioli con le bucce.)

“Lavorare con la vodka è come lavorare con una tela bianca. Il sapore morbido e rotondo mi permette di essere creativo con gli ingredienti. Le erbe fresche e le verdure verdi sono ottime per l'estate, motivo per cui l'aneto e la rucola avevano senso per me. L'aggiunta di scorza di conserva di limone carbonizzata gli conferisce un tocco rinfrescante. —Jonathan Levy, barista

ingredienti:

2 once. Elit di Stolichnaya vodka fresca all'aneto

1 oncia. rucola shiso blanc vermouth

0,25 once. salamoia al limone conservata

Metodo: Mescolare con ghiaccio. Filtrare e servire in una coupé. Guarnire con un limone carbonizzato e un rametto di aneto fresco.

"Questo cocktail è un gioco di 'Guadalajara'. La bevanda è leggera nel corpo con molti sapori vivaci: lo sciroppo semplice non è troppo pesante, quindi mantiene la bevanda rinfrescante con un equilibrio di un po' di amarezza dalle bucce d'arancia, frutta dalle fragole, e solo un pizzico di erbe dal finocchio. Tutti questi sapori addolciscono l'affumicatura della tequila". — Brahm Callahan, direttore delle bevande presso Himmel Hospitality Group

ingredienti:

1 oncia. sciroppo semplice arancia-fragola-finocchio

Metodo: Mescolare tutti gli ingredienti insieme. Versare in un bicchiere Collins e guarnire con una spruzzata di tonico per servire.

“Costruito attorno a un vero classico, il boulevardier è un parente stretto del negroni, la differenza è la sostituzione del bourbon con il gin. L'aggiunta di limoncello e amari all'arancia porta un'acidità acida che ricorda la primavera, pur lasciando che gli ingredienti originali facciano da padrone". —Dean Blockey, direttore del bar

ingredienti:

1 ½ oncia. Buffalo Trace Bourbon

½ oncia. La Quintinye Vermouth Royal Rouge

2 gocce di bitter all'arancia Angostura

Metodo: Mescolare tutti gli ingredienti insieme. Versare sul ghiaccio e guarnire con una rotella di arancia rossa disidratata per servire.

"Questo è il nostro riff su un Paloma tradizionale ma utilizzando Giffard Pamplemousse, un liquore al pompelmo di alta qualità che fa davvero risaltare la bevanda con un rinfrescante sapore di pompelmo. È un'esperienza molto elevata". —Brad Nugent, direttore delle bevande

ingredienti:

oz. Del Maguey Vida mezcal

oz. Giffard Crème de Pamplemousse

Metodo: Orlo salino del vetro. In una piccola teglia unire tutti gli ingredienti dal basso verso l'alto. Ghiaccio leggero e shake. Filtrare nel tubo. Aggiungi la soda club. Coprire con ghiaccio e guarnire con una sottile fetta di lime.

“Niente urla l'estate come un ottimo cocktail ghiacciato, specialmente un rinfrescante margarita ghiacciato. Al The Beach at Dream Downtown, il nostro margarita ghiacciato è uno dei nostri bestseller. E offriamo una varietà di gusti estivi come mango, pesca bianca, ananas caramellato e fragola. È dolce e piccante, e il perfetto sipper quando appeso a bordo piscina o addirittura in batch per un barbecue in giardino. —Drew Sweeney, direttore delle bevande

ingredienti:

2 once. Milagro Silver tequila

Frutta fresca, 2-3 fette (o a piacere)

Metodo: In un frullatore, frullare insieme tequila, succo di lime fresco e ghiaccio. Aggiungi frutta fresca o una purea di frutta fresca a tua scelta, come anguria, fragole a fette o mango. Frulla ancora per una consistenza omogenea. Aggiungere l'agave, a piacere. (Oppure potrebbe non essere necessario aggiungere se la frutta fresca aggiunge abbastanza dolcezza.)

“ Il frosé y'all di Willa Jean è una combinazione di rosé e ghiaccio facili da bere, tutti mescolati nella nostra macchina per granite. È la bevanda perfetta per rinfrescarti in una calda giornata estiva! Abbiamo unito la bontà del vino con il fascino super divertente di una granita. Prendine uno mentre esplori New Orleans!" —lisa bianca, chef e socio

ingredienti (Serve 2):

Metodo: Mettere tutti gli ingredienti in un frullatore e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare in un bicchiere e servire con una cannuccia.

“ Il primito è un aggiornamento del classico Paloma con mezcal scambiato con tequila. Il suo tocco rinfrescante sul classico, con l'aggiunta di un tocco di spezie, ti aiuta a mantenerti fresco nei caldi mesi estivi. —Dev Johnson, consulente barista

ingredienti:

1 oncia. Del Maguey Vida mezcal

Metodo: Versare tutti gli ingredienti tranne il Prosecco in un mixing glass o in uno stampo e aggiungere dei cubetti di ghiaccio grandi e freddi. Agitare energicamente fino a freddo. Filtrare in un bicchiere footed rock. Finire con prosecco. Cospargere di sale sulla parte superiore del cocktail.

“Quando penso all'estate, penso al rosato. E per quanto ami un bicchiere di rosé freddo, amo anche un buon cocktail. Quindi ho pensato perché non combinare i due? Ho usato rosé frizzante insieme ad Aperol e succo di limone per creare un cocktail che non è solo brillante nel colore, ma anche nel sapore. —Bryan Schneider, capo barman

ingredienti:

oz. Giffard Crème de Pamplemousse

Metodo: Costruisci in un bicchiere da vino con ghiaccio. Guarnire con un grande giro di pompelmo.

“Cosa potrebbe esserci di più divertente che bere una Gibson ghiacciata in un caldo pomeriggio? Questo è stato ispirato dalla ricetta classica. È stato davvero divertente giocare con i sapori, specialmente quando abbiamo preparato le cipolle che avremmo usato. Volevo cipolle che riflettessero anche altri cocktail di gin, come lo smoking o un gin tonic. Le nostre cipolle usano un po' di semi di senape, anice stellato, noce moscata, timo e rosmarino. Quindi vengono salati in una soluzione con aggiunta di sherry per una maggiore profondità di noci. Aggiungiamo anche un tocco di salamoia al cocktail. È stato un po' un problema quando li abbiamo introdotti nel menu per la prima volta. Molti baristi li mangiavano come Tic Tacs, se Tic Tacs ti rovinava il respiro. I botanici nella salamoia sono leggeri e luminosi e pensati per prendere un cocktail che può oscillare di stagione in stagione, prevalentemente nei mesi estivi. —Nick Bennett, capo barman

ingredienti:

*Le cipolle sono a spillo di sherry e fatte in una salamoia di aceto di sherry con basilico, timo, pimento, scorza di limone, pepe nero, semi di senape e zucchero

Metodo: Mettere gli ingredienti in un mixing glass e mescolare con ghiaccio fino a quando non si saranno raffreddati adeguatamente. Filtrare nel bicchiere e guarnire.

"Il nome deriva da una canzone di Shuggie Otis chiamata "Strawberry Letter 23". Volevamo assicurarci di avere qualcosa di ABV basso nel menu per la primavera. E personalmente adoro uno spritz rosé. Penso che l'Aperol e l'arbusto di fragole lo rendano interessante". —Meaghan Dorman, comproprietario

ingredienti:

0,5 once. arbusto di fragole (fatto con fragole, aceto di lamponi e zucchero)

Metodo: unire tutti gli ingredienti in un bicchiere da vino con ghiaccio e mescolare guarnire con 4 fettine di fragola.

"È un cocktail perfetto in stile tiki per l'estate perché è rinfrescante e solo un tocco amaro, che ti fa desiderare di più". —Danny Neff, bar manager e direttore

ingredienti:

1 ½ oncia. Santa Teresa 1796 rum

Metodo: Costruisci su sassolini di ghiaccio. Guarnire con Angostura.

“Questa bevanda è un precursore dell'ormai famoso negroni, che è la definizione di un classico cocktail estivo. Si gusta al meglio nel patio privato di L'Appart, con vista sul porto del fiume Hudson. La bevanda è stata menzionata per la prima volta nel Savoy Cocktail Book circa 1925 e prende il nome da un famoso schermidore francese medaglia d'oro nelle Olimpiadi del 1920, 1924 e 1928. —Giorgio Tommaso, Maître D'

ingredienti:

Metodo: Agitare e versare sul blocco di ghiaccio.

“Il Notting Hill è un incrocio tra un classico swizzle e un gin tonic. Personalmente, lo adoro. Rinfrescante. Croccante. Amaro morbido. L'ispirazione è un mio amico: Jake Burger, che possiede un bar a Notting Hill e tiene un corso sulla produzione di gin chiamato Ginstitute. È uno dei nostri drink più belli.” —Giuseppe Gonzalez, titolare

ingredienti:

¾ Sciroppo tonico Small Hand Foods

Metodo: Sciogli. Guarnire con cetriolo e menta.

“Questo cocktail è un ottimo drink estivo per diversi motivi. Per cominciare, è un delizioso cocktail shakerato con note equilibrate di agrumi, zenzero e fumo. Il tamarindo è al suo apice dalla tarda primavera all'inizio dell'estate, quindi stai ottenendo il tamarindo al suo meglio. Il tocco finale della nebbia al bacon completa totalmente l'estate ed è un ottimo abbinamento con il cibo del barbecue o semplicemente seduti a bordo piscina. Inoltre la pancetta rende tutto migliore!" —Christian Orlando, barista

ingredienti:

1,5 once. Cutty Sark Divieto

Una goccia di Dutch Colonial Cocktail Bitters

Metodo: Mettere nello shaker tutti gli ingredienti tranne la crema al bacon. Agitare con ghiaccio. Ceppo fine. Servire in bicchierini rock senza ghiaccio. Spruzzare una pompa di nebbia di pancetta sopra il cocktail. Guarnire con uno spiedino di zenzero candito.

“Il punch per il brunch di LAVO è la libagione estiva perfetta, sia che tu ti stia intrattenendo a casa o che tu stia cercando un cocktail divertente mentre ti godi il sole. Il succo d'arancia agrumato mescolato con sapori tropicali è bilanciato con le dolci fragole estive e la menta fresca. È festoso e funziona alla grande con ogni occasione!” —Keith Nelson, direttore delle bevande

ingredienti:

1 litro di vodka Absolut Elyx

20 once. succo d'arancia Valencia e Hamlin spremuto a freddo, spremuto fresco

8 once. succo d'ananas spremuto a freddo, spremuto fresco

1 oncia. Succo di lime persiano, spremuto fresco

4 once. sciroppo semplice di nettare di agave biologico

6 trattini Angostura Bitter

Metodo: In una grande ciotola da punch, aggiungi la vodka, i succhi appena spremuti, lo sciroppo semplice, la granatina, l'amaro e la noce moscata. Guarnire con menta fresca, fragole a fette e orchidee commestibili.

“Sono stato ispirato dal mio amore per i mandarini dei contadini locali. Il sambuco aggiunge un meraviglioso complemento dolce alla sapidità. I nostri nasturzi provengono dalla fattoria dell'orticoltore locale Julian Cantado, Eco Conscious Aquaponics, mentre i mandarini vengono coltivati ​​nella città vicina. È davvero un martini ispirato a Santa Barbara.” — Joshua Burrey, barista

ingredienti:

3 once. locale Ojai Pixie Tangerine e Elit infuso di fiori di sambuco di Stolichnaya

1 oncia. Liquore Amaro Nonino

3 trattini Bitter di Peychaud

Fiore di nasturzio, per guarnire

Metodo: Aggiungere la scorza di sei mandarini e tre mazzi di fiori di sambuco senza gambo alla vodka Elit. Lasciare in infusione per cinque giorni in luogo fresco e buio. Filtrare finemente la scorza e il sambuco dall'infuso. Unire gli ingredienti in un mixer da cocktail e agitare bene con ghiaccio. Versare in un bicchiere da martini e guarnire con un twist di limone Meyer e un fiore di nasturzio.

“Tutti amano una bevanda rinfrescante e fresca da sorseggiare nei mesi estivi. E il baby pink è il cocktail ghiacciato per eccellenza. Contiene vodka, mate (un infuso ricco di caffeina proveniente dal Sud America) e limonata ghiacciata al pompelmo rosa. È uno dei nostri best seller! Durante il nostro happy hour giornaliero, costa solo $ 3, prova a battere questo! —Zachary Messico, proprietario

ingredienti:

Metodo: Versare tutti gli ingredienti in un frullatore e frullare fino a ottenere una consistenza omogenea.

"Fatto con gin Ford, acqua fresca di cetriolo e menta, lime, tintura di cardamomo fatta in casa e pepe di Caienna, questo cocktail è rinfrescante e pulito, con un piacevole sottotono a base di erbe dal cardamomo." —Percy Rodriguez, direttore delle bevande

Ingredienti:

1 oncia. acqua di menta e cetriolo fatta in casa

3 gocce di tintura di cardamomo fatta in casa

Metodo: Unire tutti gli ingredienti in uno shaker, filtrare due volte e versare in una coupé. Guarnire con una lunga fetta di cetriolo e un pizzico di pepe di Cayenna.

“Questo cocktail è una variazione del classico spritz o aperitivo italiano, fatto con Amaro Montenegro, limone, lime e prosecco. C'è molta vaniglia e arancia al palato dall'amaro e acidità dall'agrume. Pensa al tè freddo alcolico!” —Percy Rodriguez, direttore delle bevande

ingredienti:

Metodo: Unire Amaro Montenegro, succo di lime, succo di limone e sciroppo semplice in uno shaker. Shakerare il composto e versare in un Collins con ghiaccio. Top cocktail con prosecco secco.

“Timo dopo timo è un gioco da ragazzi per l'estate. La tradizionale ricetta acida richiede sia limone fresco che succo di lime, una combinazione che sicuramente risveglierà la tua bocca. L'aggiunta di timo fresco aggiunge una nota salata che si sposa perfettamente con le grigliate estive.” —Adam Priblia, direttore del bar

ingredienti:

0,5 once. Sciroppo semplice al timo

Metodo: Agitare a secco tutti gli ingredienti. Agitare con ghiaccio. Filtrare e servire, in su, in una coupé. Guarnire con un rametto di timo.

“Un drink perfetto da gustare in una bella e calda giornata estiva. La dea Selene viene servita su ghiaccio tritato e le note di caramello e vaniglia del rum añejo si fondono perfettamente con lo sciroppo caramellato, dove il burro fornisce una consistenza setosa, che viene poi bilanciata dalle note secche dell'assenzio. Servito in una maestosa tazza di ananas in ottone, ti sentirai un dio quando lo bevi! Auguri a un'estate divina!” —Luca Giovannini, corporate beverage director presso Gruppo FT Restaurants

ingredienti:

1,5 once. sciroppo di ananas caramellato*

Metodo: Versare tutti gli ingredienti nello shaker, shakerare e versare sul ghiaccio tritato.

*Per lo sciroppo di ananas caramellato :

1 ananas fresco intero, a dadini

Arrostire l'ananas con il burro in una padella, sfumare con il rum, aggiungere lo zucchero e il succo d'ananas. Cuocere a fuoco basso per 15 min. Lasciare raffreddare e filtrare attraverso una garza.

“La regina dei banditi è un cocktail fresco vivo di agrumi, fumo, spezie, erbe e agave. L'olio di foglie di kaffir lime collega le note verdi a quelle agrumate, aggiungendo aromi. We use lemon oleo saccharum that adds richness and a hint of sweetness, while the pure lemon juice gives it a nice acidic balance.” —Daniel Beedle, beverage director and assistant general manager


Raw Organic Sugar Cane 7"L Swizzle Sticks - Pack of 20

These authentic sugar cane swizzle sticks make stirring things up sweeter than ever.

These organic sugar cane sticks are a tasty cocktail garnish or as an addition to culinary recipes.

Whether you're serving tropical drinks or want to add some sweet to your shish kebab recipes, these eco-friendly, authentic Hawaiian swizzle sticks are just the right touch. These sugar cane stalks are chew-able and can also be cut in pieces to match the size of any glass or meal.

With 20 sugar cane sticks in each package, you can save your spoons and mix all of your drinks this way! Each unique sugarcane stick has the perfect amount of pure sugar cane for sweetening cocktails or coffee and we&rsquove even had customers grill them with shrimp, which looked absolutely delicious.

Vaccuum-packed, these sugar sticks will last for one year unopened. After they are opened, freeze or refrigerate unused stir sticks. Add the tasty, authentic flavor of Hawaiian sugar cane to your cocktails and recipes with these popular gems.


Caña Brava Rum

Caña Brava Rum is part of a portfolio from the newly formed 86 CO. ( Company ) a group of adventurous ( and in some cases obstreperous ) individuals with extremely strong backgrounds in strong drink. Simon Ford formerly of Pernod Ricard, Dushan Zaric and Jason Kosmas of Employees Only a bar the stuff of legends, and Speakeasy Cocktails, an excellent book on Cocktails, are some of the players in this new venture. Rather than become brand ambassadors for someone else’s products ( depressingly commonplace career move/fate for top shelf talent in the drinks industry) they have decided to strike out on their own to bring us the best products they can find, make, or call into being. Their portfolio includes Aylesbury Duck Vodka, Tequila Cabeza , Fords Gin and this, the Caña Brava Rum at present.

Appunti: An interesting sort of a hybrid type of rum.There has been great demand of late for a clear but aged rum – one that combines the subtlety and complexity you find with good distillation and aging but with no color so as to not effect the color of a drink, but not filtered enough to remove the hard won characteristics and subtlety of age. A number of people have attempted this, a few have succeeded, but no one till now has achieved these goals at this kind of price, nor this quality. To Be able to do all of this in one bottle is a singular achievement by the blending not only of the rum but the talent involved. As I mentioned before the team that sourced these spirits are some of the best around, they also had the wisdom to chose one of the best rum experts in the world as their distiller,blender and possible alchemist. I speak of Francisco “Don Pancho” J. Fernandez currently of Las Cabres Distillery of Panama. The Padron ( as I call him) has been the father of more rums than I can comfortably remember, and all of them were wonderful. He started at Havana Club in Cuba years ago putting in 35 years there before moving to Panama in the 1990’s. Since then he has been involved distilling and blending a number of brands, and probably knows about every barrel of rum in the world, what it tastes like, and how he could blend it with any other barrel to produce exactly what he wanted to create. It is because of this that a few years ago I recommended him to this guy by the name of Simon, who had a friend looking for some rum, and was wondering if I knew anybody that might have some rum, etc., this eventually led to this the Cana Brava Rum.
While I have no personal interest financially ,or otherwise ( I wish I did) in this project I have to say that the collaboration did extremely well and glad it all worked out. I enjoy being useful from time to time but this in no way effects my reviews. For a fullwrite up on many of the facets of this complex rum and all the players please go to: http://www.the86co.com/pdf/CanaBravaRum-Fact-Sheet.pdf .

I’ll try to do some Cliffs type notes here

The cane is a wild sugar cane (Caña Brava) from the region around the distillery in a volcanic area fed by equally mineral rich mountain springs in the central province of Herrera, Panama. Don Pancho uses the molasses from the cane and his own pineapple yeast to ferment the molasses which is then distilled through 4 copper lined column stills and then a 5th, solid copper still. The rum is aged in multiple woods, the first being uncharred American oak barrels for 18-24 months, proof is reduced, then it is rebarreled into used American Whiskey and Tennessee Whisky barrels for another 12-24 months. It is then blended with older rums to ensure a consistent profile and add depth and complexity. The rum is then filtered to create the Carta Blanca style rum that it is or as the Padron says “rum as that we drunk in Cuba when I was a young man”

Appearance: Faultlessly clear, with the merest whisper of color, very palest of yellow, almost a very light champagne coloration. Nice edgeline forming on the glass on swirling with multiple tears, then legs

First Impression: Cane/grassy with cane honey, cacoa alkali, volcanic mineral/stone notes with an overly of citrus and oily butter/coconut notes.

Taste: Very slightly sweet start, with a pleasing slightly oily entry and slightly weighty mouthfeel, lovely mineral and chocolate,vanilla bean and touches of citrus,with oak being present but not overwhelming the rum. Finish is drying and medium to long – as the Japanese say shiripin – it has a tail.

Bevande: We did some extensive field trials and found it was excellent in virtually all the classics using citrus as it played and balanced well without stepping on the citrus – a delicate task. Only negative we found was it could not stand up to heavier dark rums in blends but it was not designed to do that ( I think anyway) It couldn’t do that and have the subtlety it does – so more of a mixing note than a fault. Use other rums for those drinks and don’t waste this one.

Bottiglia: Clear glass with easy to open foil type screw cap closure. Attractive old style graphics on paper labels make the bottle easy to spot by both customers and bartenders. Interesting graphics on reverse of labels ( look through the run) showing reproductions a number of Panamanian postal stamps. Company trademark is embossed on the bottom of the bottle. All the bottles are designed from the ground up optimized for bartenders see http://www.the86co.com/pdf/the86co-Ergonomic-Bottle.pdf for an obsessively detailed guide on features. Feature they do not mention are that the bottle is nicely tall or long with an easy to grip neck making it the bottle to reach for in a bar fight also – or at least they don’t mention that point in the design specifications sheet.

Other: No added esters, aldehydes,macerations or other tricks to influence the taste or color profile, just unparalleled skill and experience to produce an honest and delicious rum.

Cigars : Use this rum to cleanse and refresh your palate after a good spicy and oily cigar like a Joya de Nicaragua, or a good Cuban if you can find one.

Final Thoughts: A glorious liquid history both past and present.


15. Flor de Caña V Generations

Flor de Caña Photo: Courtesy of Flor de Caña

Based in Nicaragua, Flor de Caña has long been one of the most acclaimed Latin American rums, and it&rsquos one of the most eco-conscious as well, using 100 percent renewable energy to power the distillery. Like so many rums from the region, they can play fast and loose with the facts&mdashthe numbers on the bottles, for instance, aren&rsquot actually age statements, though they make very little effort to try to alert consumers otherwise. But this rum, limited to 411 bottles worldwide, is certifiably 30 years old&mdashthe oldest Flor de Caña ever released&mdashhaving come from a single barrel laid down in 1988. Three decades of tropical aging gives it an oaky bite, but it&rsquos not overly tannic, and rich, sumptuous notes of dark chocolate, coffee and caramel give it a beautiful balance. Whiskey snobs would be hard-pressed not to fall in love with this one. The package looks as good as rum tastes, with a stopper made from actual volcanic rock from nearby San Cristóbal.


Summer in Australia

Australian summer cocktail recipes are evolving. This season has brought on a wave of new cocktail creations characterised by lots of fresh juices and summer fruits. The Australian scene is all about innovation, and summer allows us to use different methods to create refreshing drinks.

Right now, experienced bartenders are simplifying their cocktails and using better ingredients. Three years ago, many cocktails contained seven or more ingredients. This summer, we realised that keeping our ingredients to five or less meant that cocktail service would be faster, cleaner and less confusing for our guests. The idea is to allow better quality products to shine in simpler drinks.

However, craft cocktails aren't just about simplicity and as always, it is bartender expertise that will ensure standards continue to rise. Our best bartenders are using better spirits, thicker syrups (to reduce dilution), fresh juice(s) and seasonal fruit to create winning summer cocktail recipes. To keep things interesting, some bars are experimenting with rapid-infusions, fat-washes, carbonation and house made sodas to offer different takes on cocktail flavour and texture.

Here's a quick rundown of some of the stand-out cocktails and recipes this summer:

Brisbane cocktails

The bar scene in Australia’s hottest major city generally favours sweeter drinks.

Il Fuego de Cana from The Walrus Club is a twist on the daiquiri with amaro, smoky whisky and grilled lime syrup. The result is fresh and savoury with hints of smoke. Olive oil is also used, which adds to the flavour and gives the cocktail an interesting texture.

Recipe highlight: Fuego de Cana, The Walrus Club

Cocktail ingredients

20ml Grilled lime syrup (flame lime-halves > extract juice > simmer juice and skin in a simple sugar syrup)

Barspoon of fennel-seed-infused olive oil

Preparazione

Sydney cocktails

Moving south, Sydney bartenders tend to use less sugar and more fresh cocktail ingredients. Juicers began appearing in Sydney bars a few years ago, so now a lot of them juice their apples and oranges fresh.

Bulletin Place, which opened in December 2012, creates a new cocktail list every day based on the freshest and best seasonal produce available. The Fig & Agave Sour is served with a huge chunk of ice in a frozen rocks glass, so the drink stays cold and undiluted to the last drop – a small but greatly appreciated detail, especially when seeking a reprieve from the warm summer nights. I wish more bars would do this.

New rooftop bar The Rook is serving the classic Army & Navy with gin, lemon juice, orgeat and Angostura bitters, highlighting the type of cocktail consumers are leaning towards this summer.

Recipe highlight: Fig & Agave Sour, Bulletin Place

Cocktail ingredients

50ml Jose Cuervo Traditionale

20ml Lemon juice (squeezed to order)

20ml Cold-process sugar syrup

1 dash of organic free range egg white

Preparazione

Melbourne cocktail

In Melbourne, bartenders and consumers generally prefer more citrus in simple sour cocktails. Summer days here can be both hot and cold, so tropical drinks don't necessarily rule. Negronis and simple sours are popular all year round.

The Black Pearl’s Acca Daccari presents a twist on a gin and honey sour called The Business, popularised by the legendary Milk & Honey bars in New York and London. This steadfast favourite is fresh, simple and features a perfect balance of quality cocktail ingredients.

Recipe highlight: Acca Daccari, The Black Pearl

Cocktail ingredients

50ml Bundaberg 5 White Rum

25ml Honey syrup (2 parts honey: 1 part simple syrup)

Preparazione

Angus Burton is the Australian runner-up in Diageo World Class 2012 and has won numerous bartending competitions. His passion started with his first bartending gig: blending Ramos Gin Fizzes for friends and family 10 years ago. To Angus, cocktails are the ultimate enjoyment of purity through the realisation of experiential theatre. Angus writes from Sydney, Melbourne and Brisbane.


Guarda il video: 30s Big Al Monti HiRes (Potrebbe 2022).